Borgo di Piegaro

Borgo di Piegaro.

Piegaro è un piccolo borgo dell’Umbria situato a pochi minuti di macchina dalla Scarzuola.
Fino a ieri non sapevo nemmeno della sua esistenza. Diciamolo.
borgo di Piegaro
Arrivando in macchina e parcheggiando appena dentro le mura sembra uno di quei borghi pronti per una scena di un film, in cui non vedi passare nessuno e tutto sembra perfetto.
Chiediamo indicazioni per il ristorante, dove avevamo prenotato, ad una signora che magicamente sbuca da un negozio.
Il ristorante Mondo Antico si trova di fronte al Museo del Vetro ed è della stessa proprietà della Residenza d’Epoca Ca’ de’ Principi.

Qui in Umbria mi sa che non conoscono la parola light abbinata ad un pranzo. Doveva essere un pasto veloce ed è stato invece di tre portate.
Non mi è piaciuto affatto l’antipasto vegetariano in quanto in tutti i crostini c’era questa base stucchevole di maionese che amavo tanto da piccola ma che ora evito volentieri.
Buone le tagliatelle con zucchine, melanzane, pomodori e le verdure grigliate.
borgo di Piegaro
Il locale è intimo ed accogliente con pareti in muratura e piccole salette delimitate da archi. Tavoli apparecchiati elegantemente con tovaglioli arricciati e candele nel mezzo.

Con la pancia piena e il cervello un pochino addormentato, post pranzo, abbiamo fatto un giro nella imponente residenza d’epoca Ca’ de’ Principi adiacente al ristorante.
Questa è una delle sette dimore storiche dell’Umbria: dormire qui per passare una notte da re!
borgo di Piegaro
Mi sono piaciuti da morire i luminosi bagni con piastrelle colorate e docce spaziose.
Le camere con un giusto mix tra l’antico e lo chic sono piene di mobili d’epoca.

Ma Piegaro è anche famosa per il suo legame con il vetro. Vedrai spuntare dal borgo un’imponente ciminiera perfettamente conservata in mattoni che ti farà capire che lì c’era un’antica vetreria.
borgo di Piegaro
Oggi il suo posto è stato preso dal Museo del Vetro dove potrai ammirare la storia della produzione vetraria di Piegaro dal Medioevo al XX secolo.
Un grande forno posto al centro di una sala ti catapulterà nei tempi antichi quando qui lavoravano il vetro. Immagina le temperature che potevano esserci in queste stanze!
Ti dico solo che ancora oggi si sente un forte odore all’interno per cui non oso immaginare l’aria che respiravano i poveri operai. Sono ancora visibili i tabelloni in cui venivano segnati i turni di lavoro, i libretti di paga, i magazzini in cui si tenevano le materie prime ed i prodotti finiti e la colata di vetro verde smeraldo risalente al 1968.
Sperse per tutto il Museo e racchiuse in teche potrai ammirare damigiane, fiaschi impagliati e pezzi di servizi da tavola della famiglia Misciattelli.
borgo di Piegaro
Leggi qui la storia della tradizione dell’impagliatura dei fiaschi.
Contatti
Museo del Vetro di Piegaro
Via Garibaldi 20
06066 Piegaro (PG)
Tel: 0758358525
Cell. 3337907764
e-mail: museodelvetro@visitpiegaro.com
borgo di Piegaro
Ringrazio i ragazzi di Spazio Umbria che ci hanno accompagnato e saranno con noi in tutte le incursioni nel territorio umbro fino alla fine del Festival!

Se passi da Spoleto durante il Festival vai a trovarli nel centro informativo posto nel Palazzo Racani Arroni vicino al Duomo per conoscere le migliori realizzazioni fatte nel campo della promozione territoriale dell’Umbria.

Leave a Reply